REGGIO EMILIA - TEREZIN  2016

Partigiano per sempre
Kim Montruccoli sul palco del 25 aprile 2016
Con grande orgoglio, vi presentiamo l’intervento di Kim Montruccoli, uno degli studenti del Viaggio 2016 a Praga, letto durante le commemorazioni per il 25 aprile in piazza a Reggio Emilia, a fianco del sindaco Luca Vecchi del Comune di Reggio nell'Emilia, del presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi,  del presidente del Senato Pietro Grasso, del presidente di ANPI Provinciale Reggio Emilia Ermete Fiaccadori, della presidente di Istoreco Simonetta Gilioli e delle autorità cittadine. 
Intervista di Telereggio a Praga
Telereggio ha accompagnato anche nel 2016 alcuni dei mille studenti reggiani che durante il Viaggio della Memoria hanno visitato Pirna (Germania), Praga, Terezin e Lidice (Repubblica Ceca). Giulia Gualtieri e Raffaele Terenziani di Telereggio hanno accompagnato con la telecamera il Viaggio della Memoria 2016 e realizzato il documentario ‘Vite non degne di essere vissute’.
Laboratorio presso Radio Rumore 2014
 Il futuro non si cancella, anzi, si tramanda anche grazie alla radio. Nel 2016 continua con sempre maggior forza la collaborazione fra Rumoreweb e i Viaggi della Memoria.Con loro, anche un inviato della webradio Radio Rumore, Francesco Benati, che ha poi curato il laboratorio di rielaborazione dell'esperienza. Il risultato è questo programma, realizzato con le 5 D e E dell'istituto Galvani Jodi di Reggio Emilia, coordinate dalla prof. Veroni.Ecco il loro racconto del Viaggio 2016.
L'omaggio reggiano ai bimbi di Lidice
A voi, che fate tutto questo per renderci consapevoli di tutto ciò che è accaduto. A voi che avete creato tutto questo per ragazzi come noi. A voi che vi impegnate a rendere tutto questo indimenticabile. A voi che dovete continuare a fare conoscere e far crescere questa associazione. A noi, ragazzi di oggi, viziati, abituati ad avere tutto, credendoci padroni del mondo, non consapevoli di quello che sta accadendo. A te nonno, che hai combattuto per tutto questo. 
L'omaggio ai bambini di Lidice
Vi prego non dimentichiamo. La storia di bambini strappati alle proprie famiglie e alla loro legittima infanzia.Questa frase credo sia la sintesi di questo enorme urto fisico emotivo subito dalla signora Maria Šupikova di 84 anni, una signora che si è dimostrata ancora molto in gamba, secondo me una donna che ha visto la morte in faccia e che in noi vede la forza di non arrendersi.
Il memoriale di Terezin (foto di Francesco Corradini)
"Vi siete domandati perché alla fine della nostra visita a Terezin ci sia stato dato un fiore? Il fiore rappresenta da sempre la speranza, il futuro, la rinascita. Speranza come il bambino di Terezin che nella poesia "nostalgia della casa" ricorda casa sua come fiore di primavera; futuro come la natura che sopravvive l'uomo e alle sue atrocità; e rinascita come testimonia questa cittadina in cui ci troviamo che è rinata accanto alle sue stesse macerie.
La classe IV D della sezione classica ha partecipato al secondo turno del viaggio della memoria organizzato da Istoreco. Questo è il racconto e il reportage fotografico della loro esperienza, che desiderano condividere con la scuola, facendo così propria la lezione di Erodoto, secondo cui gli accadimenti del passato vanno ricordati “affinché non sbiadiscano nel tempo”.