Dopo aver visitato Auschwitz come studenti, ci sentiamo profondamente commossi e sconvolti dalla brutalità e dall’orrore che si sono verificati in quel luogo.
Camminare tra le baracche, vedere le foto delle vittime e ascoltare le storie di sopravvissuti, ci ha colpito a livello emotivo in modi che non riusciamo nemmeno a esprimere completamente con le parole.
È stato un momento di riflessione profonda sulla natura umana, sulle conseguenze dell’odio e della discriminazione e sull’importanza di lottare per la pace e la giustizia nel mondo. Questa esperienza ci spinge a impegnarci attivamente nella promozione della tolleranza, del rispetto e della comprensione tra le persone, affinché tragedie simili non possano mai ripetersi.
In quanto liceo artistico siamo stati molto colpiti dalle varie rappresentazioni delle vittime.
Nel museo sono stati esposti diversi disegni di sopravvissuti che ritraevano gli attimi principali della vita di un detenuto: l’arrivo al campo di concentramento, il processo di entrata al campo, scene di fucilazioni.
La cosa che più ci ha colpito è la grande lucidità con cui sono stati ritratti momenti così terribili per noi, ma purtroppo così di quotidiani per loro.
L’atto di disegnare ha un forte incipit emotivo e in quanto piccoli artisti possiamo dire di averlo provato più volte, proprio per questo siamo rimasti colpiti dal coraggio con il quale il sopravvissuto ha deciso di rivivere momenti così tragici e distruttivi della sua vita.
Ad Auschwitz I i blocchi sono stati adibiti all’esposizione di reperti, foto e oggetti autentici, in uno di questi è stato dato spazio e importanza a copie di disegni realizzati da bambini vittime del campo.
La giovane innocenza con la quale i bambini genuinamente rappresentavano ciò che accadeva e alla quale i loro occhi erano sottoposti quotidianamente, ci ha lasciati senza parole, ma con una sensazione di vuoto totale dentro.
I disegni rappresentavano spesso le loro esperienze traumatiche nel campo di concentramento, tra cui scene di violenza, persecuzione e separazione dalle loro famiglie. Questi disegni sono testimonianze importanti delle atrocità subite durante l’Olocausto e dell’innocenza perduta dei bambini che vi furono coinvolti.

Classe 5F – Liceo Chierici

 

Momento della commemorazione a Birkenau, Foto Istoreco

Momento della commemorazione a Birkenau, Foto Istoreco