La crudeltà vista dagli occhi dei bambini. Occhi che una volta erano spensierati e felici e che d’un tratto diventano spenti, tristi e impauriti. Occhi che troppo in fretta comprendono la cattiveria dell’uomo. Occhi destinati a chiudersi troppo presto. Occhi che diventano segni di memoria.

Caterina Ghigliotto, Alessia Meraj – 5E Gobetti