« Indietro

Mi sono chiesto spesso come fosse Auschwitz, ma dopo averlo visitato faccio fatica a trovare parole per descriverlo.
Quando si descrive un luogo si sfruttano immaginazione e similitudini, ma questi campi non assomigliano a nient’altro, sono impossibili da raccontare.

Marco Braglia e Federico Bianco, classe 4E, Liceo Moro

Senza parole
Lo scatto che ricorda le cremazioni all’aria aperta a Birkenau. Le parole davvero servono a poco.