Classe 5B Istituto Angelo Motti, Reggio Emilia – 2015

Ada, Bice
Olga Corinaldi

Le tre sorelle Corinaldi sono nate a Reggio Emilia, figlie di Cesare Corinaldi, negoziante, e di Elvira Ravà, possidente. Bice, la più grande, nasce il 16 dicembre 1873, Ada il 3 marzo 1877, mentre Olga, la più giovane, il 9 agosto 1888.

Dalla loro scheda anagrafica, conservata presso l’Anagrafe storica del comune di Reggio Emilia, risulta che vivevano in viale Montegrappa n. 18, erano nubili, casalinghe e definite di “condizione benestante”. La loro famiglia era numerosa, avevano, infatti, anche quattro fratelli: Mario, consigliere di Prefettura a Bologna, Guido, impiegato al Comune di Reggio, Ugo che badava ai poderi e Gino, il più giovane, capo dell’ufficio del Genio Civile a Firenze.
I fratelli Guido e Ugo muoiono prima delle leggi razziali fasciste del 1938, a seguito di questo fatto, Mario lascia Bologna e torna a Reggio Emilia dove si occupa delle tre sorelle. Lui e la moglie, trovandosi in villeggiatura al momento degli arresti, riusciranno a nascondersi sotto falso nome in una clinica per malattie nervose a Modena, grazie anche all’aiuto di alcuni medici disposti ad ospitarli.
Le tre sorelle Corinaldi sono arrestate da fascisti e nazisti il 4 dicembre 1943 e portate nel carcere di San Tommaso a Reggio Emilia. Sul registro d’ingresso è precisato “di religione ebraica” e vengono riportate anche le loro impronte digitali. Il giorno seguente vengono rilasciate e molto probabilmente ricondotte a casa loro con alcuni militi fascisti di sorveglianza. Tutto questo viene testimoniato da una fonte orale, un amico di famiglia, figlio del fattore dei poderi che è stato alle loro dipendenze per trentaquattro anni e le ha aiutate, nel periodo dopo l’arresto, portando loro il cibo durante i giorni di mercato.
Ada, Bice e Olga, vengono deportate in un primo momento a Fossoli e poi, con partenza il 22 febbraio 1944, ad Auschwitz- Birkenau. Sarà solo nel mese di novembre del 1949 che il tribunale di Reggio Emilia emetterà una sentenza di morte presunta, con tutta probabilità le sorelle Corinaldi, signore anziane, muoiono il 26 febbraio 1944 lo stesso giorno dell’arrivo ad Auschwitz, non superando la selezione.

Alda, Bice e Olga Corinaldi

Viale Monte Grappa, 18
42121 Reggio Emilia RE, Italia