Auschwitz e Cracovia

Il Viaggio della Memoria 2018

I nazisti tedeschi ed i fascisti italiani hanno dato la caccia a migliaia e migliaia di cittadini. Hanno schedato, arrestato, recluso, deportato, ucciso con il gas. Tutto motivato dalla presunta appartenenza ad una inesistente „razza“ ebraica. I nazisti tedeschi ed i fascisti italiani colpivano persone di ogni età, dal neonato all’anziano; persone da tante città, anche da Reggio Emilia. Fu organizzata la parte italiana della Shoah, “catastrofe, disastro” in lingua ebraica, l’assassinio di sei milioni di ebrei europei.

Laboratorio radio Rumore per il Viaggio della Memoria 2018

E' proseguita anche nel 2018 la collaborazione fra il Viaggio della Memoria e Rumore, la webradio dell'università di Modena e Reggio Emilia. Rumore ha accompagnato i viaggiatori e ne ha poi ospitati alcuni nel proprio studio, per registrare insieme un programma che...

leggi tutto

Berlino

Il Viaggio della Memoria 2017

Il progetto reggiano “Viaggio della Memoria” continua! Con 1.200 studentesse, studenti, insegnanti e cittadini privati reggiani stiamo visitando tanti luoghi della Berlino di ieri e di oggi, e studiamo i Campi di concentramento di Sachsenhausen e Ravensbrück.
Il Viaggio della Memoria è l’occasione per studiare la storia contemporanea fuori dall’aula, con uno sguardo particolare ai temi della guerra, del nazismo e del fascismo, delle deportazioni e delle Resistenze.

Negare l’evidenza

Non tutte le persone percepiscono l’importanza degli errori commessi in passato, perché non avendo vissuto i fatti storici in prima persona faticano a comprenderli fino in fondo. Il viaggio della memoria ha l’obiettivo di indurci a soffermarci su eventi dolorosi della nostra storia recente, di stimolare in noi la riflessione e allontanarci da tutto ciò che è superfluo, per riuscire ad immergerci “anima e corpo” in questi terribili avvenimenti.

leggi tutto

Gridiamo al mondo

Sensazioni: qui vediamo un treno arrivato e sempre da qui dobbiamo fare in modo che lo stesso treno, quello dell’umanità, riparta con un carico di consapevolezza e speranza, portata nel mondo da tutti voi ragazzi e non, rappresentando nel quotidiano il rispetto della nazionalità – religione – usi e costumi di tutti!

leggi tutto