“Non stiamo visitando Auschwitz, ma lo stiamo attraversando”
Queste sono le parole più rilevanti pronunciate dalla nostra guida, ci hanno aiutato ad immedesimarci nei protagonisti di questo viaggio.
Il momento più emotivo che abbiamo vissuto è stata la stanza che conteneva tonnellata di capelli, di donne innocenti.
Lo è stato perché spesso per una donna i capelli sono la parte più caratteristica del proprio aspetto.
Questo progetto lo riteniamo essenziale per tutti i giovani, che così possono acquisire ricordi che hanno segnato i momenti più tragici del passato

Klaudiana Lecini Aicha Yabre – Classe 5b, Istituto Motti

 

Attraversare Auschwitz. Sotto al cancello, uno dei grandi simboli della Shoah.

Attraversare Auschwitz. Sotto al cancello, uno dei grandi simboli della Shoah.