Voglio iniziare questo mio viaggio di memoria con la verità: non ero sicura di intraprendere questa gita perché sto affrontando un periodo particolare e un po’ controverso della mia vita, perciò sono molto più sensibile della norma.
Avevo paura di partire, di allontanarmi dalla mia famiglia e di non poter reggere il peso di quelle storie.
Fortunatamente mia madre, che mi conosce meglio di quanto io conosca me stessa, mi ha spinta a partire, e la ringrazierò sempre per questa opportunità.

Matilde Stachezzini – Classe 5F, Istituto Galvani

 

Un momento della commemorazione conlusiva, Foto M. Stachezzini

Un momento della commemorazione conlusiva, Foto M. Stachezzini