« Indietro

La mente dell’uomo può essere comandata, controllata. L’essere umano può essere dominato da chi pensa che il proprio potere valga di più anche solo di una vita, che pensa che toglierà la dignità a una persona sia giusto e normale.

Ma la mente di una e soltanto una persona non riesce a uccidere così tante persone, è la mente coesa di tanti e sta a noi scegliere da che parte stare, sta a noi avere la consapevolezza e comprendere che la propria vita ha il medesimo valore di qualunque altra.

Ed è per questo che siamo qui per soffermarci un attimo e capire davvero che scelte vogliamo fare nella vita! Le persone non devono essere burattini ma devono avere la capacità, il diritto e la determinazione a non farsi soggiogare.


Valentina Rovatti, 5T Galvani Iodi

La mente
Il Libro dei nomi al memoriale di Auschwitz, ultimo ricordo per milioni di vittime