« Indietro

Mi ha colpito il cinismo con il quale sono state denominate le torri del campo, inizio della tua esistenza da strumento, stazione a fine del tuo “tempo contato”, stazione “come se fossi un oggetto insignificante”.

Francesca Assediato – classe 4, Liceo classico Ariosto

Oggetto insignificante
Le torri del campo di Sachsenhausen, fine dell’esistenza libera dei prigionieri. Foto di Andrea Mainardi