È impressionante come tanta crudeltà sia intrisa di razionalità.
Leggendo testimonianze o studiando dai libri di storia, è sempre stato sottolineato quanto niente fosse lasciato al caso, in un modo quasi maniacale.
Vederlo dal vivo è diverso: osservare Auschwitz II dall’alto è stato qualcosa che le parole non possono spiegare.
Questa mania della razionalità emerge dalla simmetria della pianta del campo e dalle soluzioni preventive trovate per eventuali problemi futuri.
Colpisce e fa paura come tanto impegno sia stato impiegato per un obiettivo disumano.

Sofia Cristiana Casoli, Federica Fantuzzi – Classe 5E, Istituto Gobetti

 

Veduta di Auschwitz Birkenau dall’alto, Foto Casoli - Fantuzzi

Veduta di Auschwitz Birkenau dall’alto, Foto Casoli – Fantuzzi